Benedicta Boccoli, incubi del futuro: ci sarà posto per camminare?

La famosa attrice teatrale, da tempo ha una rubrica su Il Fatto Quotidiano dove rammenta, in chiave ironica, gli anni “convulsi” dell’adolescenza

di Benedicta Boccoli

Benedicta Boccoli, attrice, showgirl, scrittrice

Ho letto sul Monello che in un futuro lontano saremo miliardi di persone e non ci sarà più posto per le strade, neanche per camminare. Un incubo a occhi aperti! Ero in Via di Vigna Stelluti completamente bloccata e dicevo “Mi fate passare per favore?” Migliaia di pedoni uno accanto all’altro, stretti come sardine, piedi che si pestavano, ginocchia che si urtavano e quante mani morte! Era tutto un permesso. “Permesso, signora, permesso!”. Questa parola si propagava nell’aria come un eco inquietante. La gente non riusciva a respirare. Avevo una signora sui 75 anni addosso “Signora mi faccia respirare”- “Eh magari, vorrei farlo tanto anche io, ma ho questo signore addosso!” Eravamo completamente bloccati. Allora ho deciso di provare a vedere in un altro quartiere, sono andata a Boccea, dove abita il mio idraulico, a Roma tutti gli idraulici sono di Boccea! Stessa cosa, anche peggio. Addirittura molte persone per occupare meno spazio stavano sulle spalle di uno più grosso, in verticale! Ne ho visti addirittura tre. Un signore girava con un maremmano in braccio. Un altro si era adattato a vivere in macchina in pianta stabile pur di garantirsi il parcheggio. Presa dall’ansia sono fuggita a Nepi. Spazio illimitato, prati a perdita d’occhio, qualche giumenta, ma di esseri umani nessuno. “Ah finalmente qui si respira, ma non c’era proprio nessuno. Respiravo solo io. La mattina dopo ho fatto una lunga passeggiata, sola, nel silenzio. Il pomeriggio un’altra passeggiata nel bosco, anche li sola e in silenzio. Verso le sette di sera, al tramonto ho pensato, ma sai che quasi quasi è molto meglio Vigna Stelluti. L’urlo del prof mi riscuote “Ma che fai, dormi? Scendi immediatamente dalle spalle di Patrizio o ti mando dal preside!”

Latest news

Cosa ci attende prossimamente

Il futuro ci riserva molte innovazioni e scoperte legate alla tecnologia e alla medicina ma con conseguenze non sempre piacevoli per la vita sulla terra
- Advertisement -

L’auto a idrogeno: nel serbatoio una pasta al magnesio

Hanno scoperto un tipo di pasta che può stoccare grandi quantità di idrogeno per sviluppare energia nei motori

Tecnologia hyperloop: luci e ombre sul treno a 1000 km/h

Un treno a propulsione elettrica su magneti che corre in un tubo a una velocità di 1000km/h è in progettazione in Canada. Cambierà il modo di viaggiare risparmiando e senza inquinare

L’auto di domani avrà un motore a idrogeno

Le auto alimentate a idrogeno avevano subito un rallentamento grazie agli investimenti sull'auto elettrica ma la pandemia ha cambiato tutto, bisogna puntare sull'idrogeno come fonte energetica principale

Related news

Cosa ci attende prossimamente

Il futuro ci riserva molte innovazioni e scoperte legate alla tecnologia e alla medicina ma con conseguenze non sempre piacevoli per la vita sulla terra

L’auto a idrogeno: nel serbatoio una pasta al magnesio

Hanno scoperto un tipo di pasta che può stoccare grandi quantità di idrogeno per sviluppare energia nei motori

Tecnologia hyperloop: luci e ombre sul treno a 1000 km/h

Un treno a propulsione elettrica su magneti che corre in un tubo a una velocità di 1000km/h è in progettazione in Canada. Cambierà il modo di viaggiare risparmiando e senza inquinare

L’auto di domani avrà un motore a idrogeno

Le auto alimentate a idrogeno avevano subito un rallentamento grazie agli investimenti sull'auto elettrica ma la pandemia ha cambiato tutto, bisogna puntare sull'idrogeno come fonte energetica principale
- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

http://thetomorrowtimes.info/wp-content/uploads/2020/06/Alysei-Banner.jpg-003-2.png
Translate »