Il catenaccio con le impronte digitali e il mini-drone che ispeziona casa, in tua assenza

Due prodotti che sono già futuro, Tappelock e Ring, possono facilitare la vita di tutti noi per la nostra sicurezza.

Tapplock, il catenaccio a impronte digitali

Di Giancarlo Riccio – Futuroprossimo 24.9.2020

Non serve portare con sé chiavi, o preoccuparsi di non smarrirle o romperle. Non servono combinazioni o password. Non devi armeggiare per un po’ cercando di aprirlo se vai di fretta, o al buio: ci poggi il dito e via. Si apre in meno di un secondo (0.8 secondi, per la precisione).

Funziona con il bluetooth. Quindi i tuoi dati potrebbero essere carpiti da qualcuno, o spediti a qualcun altro sfruttando la connettività di un piccolo catenaccio? L’azienda, come sempre, dice assolutamente di no.

Il ricorso alle informazioni biometriche come fattori di autenticazione e di sicurezza sta muovendo i primi passi dagli ultimi anni del decennio appena concluso. Principalmente con i telefoni cellulari che hanno montato sensori, poi anche con altri sistemi (marcatempo, computer e altro) sono sempre di più le applicazioni che richiedono le nostre impronte per sbloccarsi.

Da un po’ l’industria ha iniziato a concentrarsi su tutta una serie di applicazioni di massa che possano giovarsi di questo sistema. Tapplock risponde a questa domanda: è semplicemente un catenaccio che si apre con le impronte digitali. Adopera informazioni biometriche del proprietario (o di altri soggetti di fiducia) e con quelle fa tutto ciò che fino a ieri era possibile fare soltanto con il ricorso ad una o più chiavi.

L’aspetto esteriore del catenaccio è perfettamente identico a quello dei normali catenacci che vediamo in giro. Solo, al posto della “toppa” nella quale infilare una chiave, c’è un sensore di impronte digitali. “Ma se il proprietario non può mettere il dito sul catenaccio per qualsivoglia motivo,” mi direte cari lettori, “nessuno potrà aprirlo”? Ma certo: Tapplock può memorizzare fino a 100 differenti impronte digitali. Si può configurare (io l’ho fatto col mio smartphone) l’uso di tutte e 10 le proprie dita (così lo sblocchi come ti pare) e in più abilitare chi vuoi ad aprirlo.

Altro che videocamere, Amazon lancia il drone

Di Roberto Pezzali – Futuroprossimo 24.9.2020

Ring, azienda di Amazon, ha annunciato la sua Always Home Cam: al posto di mettere una videocamera in ogni stanza c’è un drone che pattuglia la casa. Decolla quando suona l’allarme e torna a ricaricarsi alla fine.

L’idea può sembrare folle, e forse un po’ lo è: quando un ladro in casa si trova davanti una videocamera drone la prima cosa che può fare, d’istinto, è abbatterla con una legnata. Come nei film.


Si chiama Always Home Cam e l’ha creata Ring, l’azienda di Amazon che si occupa di videocamere di sicurezza, allarmi e sistemi di security. L’idea di base è quella di sostituire un impianto fatto da tantissime videocamere di sorveglianza con un solo prodotto, un drone di sorveglianza.

Un drone ha un vantaggio enorme: può girare per la casa e non ha angoli bui, cosa che invece le camere di sicurezza hanno. Ring ci ha messo diversi anni a sviluppare un concetto simile e solo oggi, grazie al machine learning e ai progressi della robotica, sono riusciti a creare un prodotto che non è un prototipo o un concept, ma sarà un qualcosa che si potrà comprare dal 2021 a 249$, neppure tanto.

Il drone riconosce e mappa automaticamente le stanze, e usa la computer vision per evitare gli ostacoli: l’utente può impostare rotte prefissate ma può anche lasciare piena libertà al velivolo.

Se suona l’allarme, o se viene rilevato un rumore, il drone decolla dalla sua base, avvisa il padrone di casa e va a controllare cosa succede. Il padrone di casa riceverà una notifica sullo smartphone e potrà vedere in tempo reale lo streaming del drone, chiedendo di andare a ispezionare un posto specifico o controllando il volo a mano.

L’idea di Ring non è legata solo alla sicurezza: se una persona esce di casa e non si ricorda che ha chiuso una porta, se ha lasciato aperto l’acqua o una finestra potrà verificarlo usando il drone.

Drone che emette rumore quando vola, quindi si sente, e soprattutto che torna a ricaricarsi sulla sua base quando ha finito l’ispezione. La registrazione è 1080p, le eliche sono protette con i paraelica dedicati che fan parte del design e il video viene registrato solo quando è in volo: la base di ricarica blocca infatti la videocamera. Eccolo in azione.

Latest news

Cosa ci attende prossimamente

Il futuro ci riserva molte innovazioni e scoperte legate alla tecnologia e alla medicina ma con conseguenze non sempre piacevoli per la vita sulla terra
- Advertisement -

L’auto a idrogeno: nel serbatoio una pasta al magnesio

Hanno scoperto un tipo di pasta che può stoccare grandi quantità di idrogeno per sviluppare energia nei motori

Tecnologia hyperloop: luci e ombre sul treno a 1000 km/h

Un treno a propulsione elettrica su magneti che corre in un tubo a una velocità di 1000km/h è in progettazione in Canada. Cambierà il modo di viaggiare risparmiando e senza inquinare

L’auto di domani avrà un motore a idrogeno

Le auto alimentate a idrogeno avevano subito un rallentamento grazie agli investimenti sull'auto elettrica ma la pandemia ha cambiato tutto, bisogna puntare sull'idrogeno come fonte energetica principale

Related news

Cosa ci attende prossimamente

Il futuro ci riserva molte innovazioni e scoperte legate alla tecnologia e alla medicina ma con conseguenze non sempre piacevoli per la vita sulla terra

L’auto a idrogeno: nel serbatoio una pasta al magnesio

Hanno scoperto un tipo di pasta che può stoccare grandi quantità di idrogeno per sviluppare energia nei motori

Tecnologia hyperloop: luci e ombre sul treno a 1000 km/h

Un treno a propulsione elettrica su magneti che corre in un tubo a una velocità di 1000km/h è in progettazione in Canada. Cambierà il modo di viaggiare risparmiando e senza inquinare

L’auto di domani avrà un motore a idrogeno

Le auto alimentate a idrogeno avevano subito un rallentamento grazie agli investimenti sull'auto elettrica ma la pandemia ha cambiato tutto, bisogna puntare sull'idrogeno come fonte energetica principale
- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

http://thetomorrowtimes.info/wp-content/uploads/2020/06/Alysei-Banner.jpg-003-2.png
Translate »